Joyce Elaine Yuille - Welcome to My World PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Mercoledì 24 Giugno 2015 00:00


Joyce Elaine Yuille - Welcome to My World

Schema Records - SCCD473 - 2015

Joyce Elaine Yuille: voce
Timo Lassy: sax tenore
Georgios Kontrafouris: wurlitzer, piano
Antti Lo?tjo?nen: contrabbasso
Ville Pynssi: batteria
Abdissa Assefa: percussioni
Marco Brioschi: tromba
Alfonso Deidda: sax alto, flauto
Germano Zenga: sax tenore
Luca Gusella: vibrafono
Luciano Cantone: vibrafono


Welcome to My World è il disco d'esordio della cantante newyorkese Joyce Elaine Yuille. L'accompagna in questa sua iniziale avventura discografica un cast di affermati professionisti guidati dal sassofonista finlandese Timo Lassy, ai quali si affiancano gli interventi di alcuni nostri esperti jazzisti come Marco Brioschi, Alfonso Deidda, Germano Zenga, Luca Gusella e Luciano Cantone. La Yuille fa conoscere il suo repertorio vocale, che va dal gospel al jazz, passando per il soul e il blues, attraverso quattordici brani tra inediti e cover di classici come Tryin' Times, It's Madness e Too Soon You're Old. La cantante americana possiede una vocalità che tende fortemente al blues (Late I Rise) e al jazz. Interpreta i pezzi con eleganza e duttilità passando con facilità da un genere all'altro (Just Say Goodbye) grazie alla sua voce profonda, calda e dalle inflessioni dolci e rassicuranti.
I nove brani da lei firmati, crediamo, riflettono il suo mondo musicale e privato, gli studi newyorkesi, il suo passato da modella e i tanti concerti italiani. È un mondo che interpreta con bravura, mette ordine al Chaos - forse il più bel brano del disco - e ci mostra quelle che sono le sue radici, influenze, passioni ed emozioni (Running For My Love). Welcome to My World è come un romanzo di formazione: un'opera prima che racchiude l'universo mondo dell'autore. Poi verranno altri lavori che ci consegneranno porzioni più dettagliate di quell'universo. Al momento godiamoci questo disco che si fa ascoltare con lievità e piacere.

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner
Banner