Balanescu/Kaucic/Girotto - East West Daydreams PDF Stampa E-mail
Scritto da Sergio Spada   
Venerdì 30 Dicembre 2016 00:00


Balanescu/Kaucic/Girotto - East West Daydreams

Sazas - 2016

Alexander Balanescu: violino
Zlatko Kaucic: percussioni
Javier Girotto: fiati


Tre musicisti dalle esperienze individuali lunghe e significative, provenienti da luoghi differenti (due dall'Europa dell'est, Romania e Slovenia, uno dall'Argentina) in un flusso musicale pressoché ininterrotto registrato dal vivo a Firenze, Vienna, Lubjana, Trieste, Skoja Loka su due cd patrocinati dalla Repubblica Slovena. Alex Balanescu, Javier Girotto e Zlatko Kaucic, rispettivamente violino (molto conosciuto, di grande popolarità negli anni passati, esploratore di ogni genere musicale e leader di un suo quartet), sax e fiati di ogni tipo (popolare in Italia, dove risiede, per i suoi Aires Tango), percussioni (uno dei musicisti più poliedrici si possano trovare nel ricchissimo mondo balcanico). Non per tutti i palati, questo lavoro, che quasi richiede di abbandonarsi a questa corrente continua alimentata dai suoni degli strumenti liberi e comunque in costante movimento a specchio, l'uno verso gli altri due a nutrire nuova linfa e provocare nuovi percorsi. Undici tracce, nei due cd di East West Daydreams, con momenti differenti e scelte variegate. Si segue a tratti un tema, lo si abbandona per un improvviso lampo che scarta in altre direzioni, ci si ritrova e si ricompone un insieme. Più spesso come tre voci parallele, meno frequentemente in totale simbiosi, eppure caratterizzati da un comune senso di urgenza espressiva che propone anche momenti di altissima intensità poetica, soprattutto in certi momenti del sax di Girotto e del violino di Balanescu (Knulp II e Knulp III, nel secondo disco). Kaucic sembra stare un po' sul fondale di questo quadro a volte astratto, a volte assai concreto, ma riveste un ruolo fondamentale nella cucitura della trama ed a tratti esplode in un festival percussivo di grande maestria. Non facile da seguire nella sua interezza, questo "incontro di sogni" ha comunque tanti pregi che, se centellinati, valgono un attento e partecipe ascolto.
 
Banner
Banner
Banner
Banner