Mauro Mussoni 5et - Lunea PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Giovedì 01 Novembre 2018 00:00


Mauro Mussoni 5et - Lunea

AlfaMusic - AFPCD182 - 2018

Mauro Mussoni: contrabbasso
Emiliano Invernizzi: sax
Beppe Di Benedetto: trombone, euphonium
Massimiliano Rocchetta: pianoforte
Marco Frattini: batteria, percussioni
Giacomo Uncini: tromba
Alessandro Fariselli: sax tenore
Fabio Nobile: batteria
Luca Mattioni: percussioni


Lunea segna l'esordio discografico da leader di Mauro Mussoni. Il contrabbassista, in veste anche di compositore e arrangiatore dei sette brani che lo compongono, ha realizzato un progetto di ampio respiro affiancando al quintetto di base quattro ospiti che di volta in volta danno il loro prezioso contributo. Lunea è un disco diretto, spontaneo, caratterizzato da una struttura timbrica singolare dovuta agli incroci sonori tra sax e trombone. Mussoni nelle sue composizioni sintetizza il jazz di oggi, la sua appartenenza al territorio mediterraneo - melodia e cantabilità -, con le influenze basilari della cultura jazzistica afroamericana (Moonlanding). A queste vanno aggiunte le sonorità colorate ed esotiche di Mantra, che servono a dare una lettura più ampia e variegata del disco; o latine, intimiste e sensuali di Ila. In Lunatico Mussoni alza in tiro nel senso che arricchisce l'andamento latin di base, oltre a guidarlo con i suoi giri di basso, con la forza pacata dei fiati - tenore e tromba - e delle percussioni, che rendono questa piccola suite intensa e musicalmente vissuta. Beinc. cambia direzione verso un jazz contemporaneo spinto dalla forza dei fiati, tra unisono e assolo, e dalla sezione ritmica che trova un valido alleato nei colori delle percussioni. Steak By Steak è suonato dal quintetto base con Vernizzi che occupa la scena con un lungo e profondo solo di soprano, poi rimpiazzato dal muscoloso trombone di Di Benedetto. È un pezzo di jazz contemporaneo con un forte accento cantabile, reso vivido dai dialoghi e slanci dei fiati. Il corale, nel senso di larga partecipazione, Noir chiude Lunea, valida e interessante opera prima di un contrabbassista moderno e con idee ben precise su quella che è e sarà la sua musica.

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner
Banner