Alberto Chiozzi - Blue Monday PDF Stampa E-mail
Scritto da Nicola Barin   
Lunedì 03 Dicembre 2018 00:00


Alberto Chiozzi - Blue Monday

Euritmus Records - 2018

Alberto Chiozzi: batteria
Tom Kirkpatrick: tromba
Oscar Zenari: pianoforte
Luca Pisani: contrabbasso


Il giovane batterista veronese Alberto Chiozzi, classe 1988, dopo diverse collaborazioni con alcuni tra i più interessanti jazzisti della scena contemporanea: Pasquale Grasso, Tom Kirkpatrick, Vahagn Hayrapepetyan, Luigi Grasso, Stefano Doglioni, Luca Pisani, Oscar Zenari, Andrea Olivi, Robert Bonisolo, Paolo Birro, esordisce con il suo primo album da leader, Blue Monday.
Dieci brani tratti dalla migliore tradizione bebop e hard bop, dall'intramontabile Tangerine di Kenny Dorham fino ai classici standard come A Night in Tunisia di Gillespie e Body and Soul. Un disco di mainstream che certamente non aggiunge nulla al discorso jazzistico contemporaneo ma siamo certi che l'intento era ben diverso: reinterpretare e omaggiare uno dei periodi più floridi e magnifici della musica jazz. Il proponimento è stato sicuramente raggiunto, il giovane batterista si trova a suo agio sia nelle ballad, Body and Soul, con un accompagnamento sottile e preciso, sia nei brani più veloci, come A Night in Tunisia, che sia apre con una piacevole poliritmia. Apprezzabili gli assoli in Blue Monday ed in Blue'n'Boogie, semplici e funzionali alla coesione del brano. Dotato di un ottimo swing, il jazzista veronese è coadiuvato da notevoli musicisti a partire da Kirkpatrick provvisto di un bel timbro pulito e lirico ed una ponderata perizia nel controllo dell'emissione del fiato sopratutto nelle ballad. Zenari appare in ottima forma, ha un fraseggio sapiente e sobrio, ottima l'introduzione in Body and Soul. Pisani accompagna con dedizione munito di buona intonazione ed inventiva.
Un progetto suonato con entusiasmo e trasporto: il giovane Chiozzi sta muovendo i suoi primi passi da leader, ci auguriamo lo porti ad incidere, in futuro, un album costituito anche da brani originali.

Segui Nicola Barin su Twitter: @ImpulseJazz
 
Banner
Banner
Banner
Banner