Marcello Zappatore - Susco PDF Stampa E-mail
Scritto da Adam D'Amato   
Venerdì 17 Aprile 2020 00:00


Marcello Zappatore - Susco

Workin' Label - Workin' Label 35 - 2019

Marcello Zappatore: chitarre, basso, tastiere
Ovidio Venturoso: batteria
Luca Alemanno: basso
Dario Congedo: batteria
Emanuele Coluccia: sassofono
Fabio Zurlo: fisarmonica
Gianpaolo Saracino: violino
Claudia Fiore: violoncello
Gianluca Milanese: flauti


«"Susco" (italianizzazione di "susc", termine dialettale ostunese che vuol dire diffidente) è un piccolo pesce arancione che vive in un mondo di verdi scacchi, popolato da creature dal nome di cinque lettere, fra cui il cane "Poldo", il bimbo "Opimo"...»
Questo lo spunto narrativo sul quale Marcello Zappatore ha costruito un lavoro - intitolato, appunto, Susco - dalle numerose sfaccettature musicali, espressive e multimediali. Le composizioni originali del chitarrista puntano verso uno spettro ampio di riferimenti, dalla fusion e dal jazz elettrico alla canzone d'autore e alla musica popolare, passando per atmosfere progressive: fili intrecciati per disegnare gli scenari e le ambientazioni di una vera e propria narrazione musicale, del tutto priva di parole, in cui si muovono i personaggi immaginati da Zappatore. La scelta di modulare la formazione a seconda dei brani, offre ulteriore varietà all'opera e permette di dare sviluppo alla vicenda.
A completare il percorso espressivo, i video realizzati per i brani del disco. In particolare, il lavoro di animazione realizzato da Flora Tarantino per il brano intitolato Poldo sposa in maniera felice l'idea complessiva di Susco, il viaggio all'interno del mondo di verdi scacchi che si rivelano porte dimensionali verso le varie avventure vissute dal cane Poldo e dal bimbo Opimo.
Un lavoro conciso - i dodici brani durano in totale poco più di quarantotto minuti - animato dall'idea che linguaggi musicali diversi possano coesistere e convergere per mettersi al servizio del racconto.

Segui Jazz Convention su Twitter: @jazzconvention
 
Banner
Banner
Banner