Carlo Uboldi Ubbazu Trio - Street Lamp PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Mercoledì 23 Ottobre 2019 00:00


Carlo Uboldi Ubbazu Trio - Street Lamp

Music Center - 2019


Carlo Uboldi Ubbazu Trio - Street Lamp
Music Center - 2019

Carlo Uboldi: pianoforte
Aldo Zunino: contrabbasso
Stefano Bagnoli: batteria

Carlo Uboldi Trio guest Emanuele Cisi - Looking beyond
Music Center - 2018

Carlo Uboldi: pianoforte
Valerio Della Fonte: contrabbasso
Massimo Manzi: batteria
Emanuele Cisi: sax tenore


Due dischi e un unico protagonista: Carlo Uboldi. Il pianista comasco ha pubblicato due nuovi progetti dove l'elemento comune è un mainstream moderno e di qualità. Se si aggiunge che il suo pianismo è solare, soulful, energetico e carico di colori, si ha così la misura tecnica di due dischi dall'ascolto piacevole, coinvolgente e rinfrancante. Scendendo nei particolari bisogna subito notare che Uboldi si fa accompagnare da due sezioni ritmiche diverse anche nelle caratteristiche tecniche e sonore dei singoli musicisti. In Street Lamp, ci sono Aldo Zunino al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria, mentre, in Looking Beyond, ci sono Valerio Della Fonte al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria. Dunque nel disco in trio, in cui la maggior parte dei brani, dieci, sono scritti dal pianista, si ascolta un jazz variegato, dove lo swing predomina sia nei pezzi più movimentati che in quelli dall'andamento lento e meditato. Uboldi non risparmia la sua innata capacità di infondere blues in ogni nota che suona. I brani più significati di Street Lamp sono la title track, Rapunda e la cover di Just in Time. Il secondo disco, Looking Beyond, ha fattezze diverse dall'altro. Possiede un solista di grande levatura al sax come Emanuele Cisi, mentre Uboldi di sdoppia, bene, nel ruolo di accompagnatore e leader. Anche in questo lavoro la gran parte degli undici brani sono originali. Cisi interpreta i singoli pezzi con calore e passione, nonché con tecnica sopraffina supportato da un'ottima sezione ritmica. È un bel disco di jazz ai confini tra l'hardbop e un mainstream sofisticato. Spiccano all'interno brani come Malupa, Lady K, Walkin' Over e Sibelia.

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner
Banner