Lello Petrarca Trio - Reflections PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Lunedì 04 Novembre 2019 00:00


Lello Petrarca Trio - Reflections

Dodicilune Dischi - 2018


Lello Petrarca: pianoforte
Vincenzo Faraldo: contrabbasso
Aldo Fucile: batteria

Mainstream piacevole e di qualità sono le caratteristiche principali di quest'ultimo disco del pianista Lello Petrarca. In aggiunta bisogna anche tenere conto dell'intrinseca melodica e cantabilità, componenti genetiche nella musica del pianista campano. Reflections, questo è il nome del disco, è realizzato in trio con i fidi Vincenzo Faraldo al contrabbasso e Aldo Fucile alla batteria. Composto da nove brani, di cui cinque scritti da Petrarca, Reflections si presenta come un lavoro in cui il leader si spinge oltre il jazz riarmonizzando e rinominando sonate classiche quali Un Preludio In Jazz, che trae spunto da Dancers of Delphy, tratta a sua volta dal Preludio di Claude Debussy; Patetico Adagio da Sonata Pathètique, appartenente all'Opera 13 di Ludwig van Beethoven; e Turca Fuga dalla Marcia alla Turca di Wolfgang Amadeus Mozart. A questi pezzi di natura classica si aggiunge la cover dell'immortale Someday My Prince Will Come, in cui, come tutto il disco, tessiture di matrice afroamericana si fondono con l'improvvisazione. Nei cinque brani restanti, autografi, Petrarca, ben assistito dalla sezione ritmica, dispiega tutte le sue doti tecniche, senza rinunciare allo swing: dalla riflessiva e bluseggiante Rigo Piano, al bop di Giocando Ad Anatole, al dinamico e percussivo Infinity, passando per il contemporary jazz della tittle track e finendo con Bye Joseph, una ballad equilibrata e carica di feeling.

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner
Banner