Christine Abdelnour & Magda Mayas - The Setting Sun is Beautiful because of All it Makes Us Lose PDF Stampa E-mail
Scritto da Aldo Del Noce   
Lunedì 20 Gennaio 2020 00:00


Christine Abdelnour & Magda Mayas - The Setting Sun is Beautiful because of All it Makes Us Lose

Sofa Music - SOFA577 - 2020

Christine Abdelnour: sax alto
Magda Mayas: pianoforte

Può già vantare quattro lustri la vita della consistente label Sofa, animata dall'operoso Ingar Zach, ed a sancire tale giro di boa perviene adesso la duale musicalità di Christine Abdelnour e Magda Mayas, avanguardiste credenti e praticanti riprese in una performance del 2018 all'Ultima Festival di Oslo, di fatto già alla terza comune prova discografica.
Passaporto francese ed origini libanesi per la prima, esercitante forme "avant" da oltre un ventennio e partente da autodidatta, devolutasi elettivamente al sax alto, la cui estensiva pratica ne ha molto personalizzato la fisionomia timbrica; training temporalmente molto affine quello della partner berlinese, esploratrice del potenziale sonoro del pianoforte, praticato insieme al piano elettrico Clavinet con eguali finalità espressive.
Questa accoppiata strumentale, espressa e più o meno nobilitata da coppie d'eccellenza tali Steve Lacy-Mal Waldron o Anthony Braxton-Muhal Richard Abrams, attinge ad un ulteriore e ben più drastico rivolgimento formale nell'intricato e mobile reticolo sonoro che ben poco espone delle connotazioni usualmente fruibili dai due strumenti, abbordati mercé un approccio crudo che punta verso fibre e meccaniche occulte degli oggetti musicali, con un ben radicale rivolgimento rispetto ad ogni possibile connessione con schemi e linee-guida, melodiche e stilistiche o non, comunque identificabili.
Per quanto sia dato percepire all'uditorio, un libero quanto embricato intercambio tra aliti crepitanti e schegge acustiche, respiri dilatati e miniature in cristallo sonante, esposti lungo una traiettoria in cui è difficile discernere anche la dimensione-tempo, e talvolta (stante l'intimo, reciproco grado di concentrazione) al limite dell'udibilità per orecchie terze.
La creativa coppia così si produce, graziandosi di un femmineo carattere "desiderante" investito in una musicalità complessivamente organica con verace istinto per la scoperta e grande potenziale di sorpresa.

Link di riferimento:
Sito Web: christineabdelnoursehnaoui.jimdofree.com
Sito Web: magdamayas.com


Segui Jazz Convention su Twitter: @jazzconvention
 
Banner
Banner
Banner