Trapper Keaper Meets Tim Berne & Aurora Nealand PDF Stampa E-mail
Scritto da Nicola Barin   
Lunedì 03 Febbraio 2020 00:00


Trapper Keaper Meets Tim Berne & Aurora Nealand

ears&eyes Records / Caligola Records - 2019

William Thompson IV: tastiere, elettronica, voce
Marcello Benetti: batteria, cimbali, fischi, voce.
ospiti:
Aurora Nealand: sax alto, fisarmonica, effetti, voce
Tim Berne: sax alto


Il Duo Trapper Keaper, formato dal batterista veneto Marcello Benetti e dal tastierista americano William Thompson, in questa nuovo lavoro allarga il raggio d'azione collaborando con Aurora Nealand e Tim Berne.
La musica scorre veloce ed intrepida, sorprendendoci. Difficile da catalogare: avant jazz, funky, blues influenze dal rock. Il duo italo-americano, Benetti si è trasferito a vivere da diversi anni a New Orleans, fagocita in maniera impressionante i vari generi musicali sottoponendoli ad uno scambio continuo: arduo cercarne uno che si imponga sugli altri. La Nealand e Berne si integrano perfettamente nel progetto data la loro capacità di adattamento multiforme nel collaborare con musicisti provenienti da ambiti musicale tra i più disparati.
Il brano di apertura, Boom, poco meno di due minuti, è la cartolina di tornasole dell'intero progetto. In Trapper Keaper Meets Tim & Aurora le percussioni e il sassofono, dal timbro irrequieto e stridente, si scontrano con la base elettronica di Thompson: tempi irregolari, la voce della Nealand che si confonde con gli strumenti.
Più che cercare di realizzare dei brani con una struttura o raccontare delle storie i quattro sono tesi a creare delle atmosfere, dei momenti performativi di lucida coerenza.
Se in Passage, Berne e la Nealand intrecciano feroci polifonie tra sassofono e fisarmonica, il motivo Flame Among Ashe risente di influenze blues.
Amarcord (Fellini Memories), con cui si chiude l'album, è un intenso omaggio all'arte del cineasta emiliano.
Un disco spiazzante nella sua intensa e concitata volontà di seguire un musica impervia ma eccitante, che offre stimoli salutari all'ascoltatore.

Segui Nicola Barin su Twitter: @ImpulseJazz
 
Banner
Banner
Banner