Adalberto Ferrari 3èlè-Ments - Unstable Watercolors PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Ciminiera   
Lunedì 22 Giugno 2020 00:00


Adalberto Ferrari 3èlè-Ments - Unstable Watercolors

Dodicilune Dischi - ED430 - 2019

Adalberto Ferrari: clarinetto, clarinetto basso
Antonio Zambrini: pianoforte, flauto traverso
Marco Ricci: contrabbasso

Acquarelli musicali è la definizione scelta da Adalberto Ferrari per i brani portati all'interno di Unstable Watercolors.
Dieci brani concisi affidati ad un organico cameristico e, soprattutto, attento a lasciare respirare la musica attraverso una combinazione sottile di sottrazioni e stratificazioni. La scrittura di Adalberto Ferrari è animata da riferimenti diversi e "pretende" applicazione costante da parte dei tre interpreti: il disegno evocato dal clarinettista si anima di riflessi classici e sfumature provenienti dal rock progressive, richiami alla scrittura jazzistica - non a caso, l'unico brano non originale, Mood Indigo, proviene dal repertorio di Duke Ellington - ed escursioni in certe reminiscenze popolari. La formazione, leggera e agile, offre ai tre musicisti, allo stesso tempo, diversi gradi di libertà e numerosi compiti da assolvere per sviluppare le idee musicali contenute nelle composizioni: le diverse influenze musicali di Ferrari, Zambrini e Ricci si intrecciano attraverso l'ascolto reciproco e la disposizione a sostenere i compagni di avventura. Il dialogo musicale innescato dai tre musicisti è la chiara dimostrazione di una costruzione realizzata insieme, senza sterili e inutili protagonismi, con l'intenzione di mettersi al servizio del racconto.

Segui Fabio Ciminiera su Twitter: @fabiociminiera
 
Banner
Banner
Banner