Reunion Big Band - My Life is now (A tribute to Marco Tamburini) PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Ciminiera   
Giovedì 12 Novembre 2020 00:00


Reunion Big Band - My Life is now (A tribute to Marco Tamburini)

Caligola Records - Caligola 2268 - 2020

Roberto Rossi: direzione
Andrea Guzzoletti, Diego Frabetti, Davide Ghidoni, Luca Marianini, Ivan Elefante, Maurizio Pasqui, Fabrizio Bosso: tromba
Andrea Angeloni, Paolo Acquaviva, Giancarlo Giannini, Stefano Scalzi, Riccardo Tonello, Roberto Rossi: trombone
Nico Gori, Mauro Negri: sax alto
Fabio Petretti, Piero Odorici, Luigi Tamburini, Pietro Tonolo: sax tenore
Dario Cecchini: sax baritono, flauto
Stefano Onorati, Marcello Tonolo: pianoforte
Paolo Ghetti: contrabbasso
Stefano Paolini: batteria



Sono passati cinque anni dalla scomparsa prematura ed improvvisa di Marco Tamburini. Nel suo percorso artistico sono confluiti tanti elementi. L'abilità tecnica, la conoscenza del linguaggio del jazz e la voglia di misurarsi anche con altri repertori e contesti. L'empatia, la disponibilità e l'approccio didattico. La vena compositiva e le intenzioni organizzative.
My life is now è un tributo sentito e accorato alle tante sfaccettature personali e musicali presenti nella sua figura. Non è un caso che sia stato realizzato dalla Reunion Big Band - organico fondato dal trombettista negli anni novanta insieme a Roberto Rossi e a Piero Odorici - e non è un caso che sia stato pubblicato da Caligola, etichetta per cui sono uscite molte delle sue produzioni.
La dimensione della big band mette subito in risalto molti degli aspetti presenti nel progetto. Partecipazione e condivisione, scrittura e arrangiamento, robustezza del suono e forza d'urto. Se nel momento della sua nascita, la Reunion Big Band era stata pensata per riunire, appunto, i talenti jazzistici di Emilia, Romagna e Toscana, nel corso degli anni è stata "frequentata" da molti dei jazzisti che ritroviamo tra i protagonisti della scena jazz italiana. Musicisti che sono tornati a riunirsi per interpretare il repertorio delle composizioni di Tamburini e portarle in un lavoro che rappresenta l'esordio discografico per questa formazione.
My life is now è stato così realizzato con solida maestria, grande trasporto e senza cali di intensità. Le esperienze dei singoli musicisti e la forza del repertorio confluiscono in dieci brani arrangiati da Stefano Paolini, dallo stesso Tamburini, da Roberto Rossi, da Fabio Petretti e da Ivan Elefante. La forza complessiva della big band e le personalità dei solisti completano il quadro di un lavoro condotto con profondo rispetto e condotto con coerenza, brano dopo brano, nell'esplorazione delle caratteristiche proprie della scrittura e della visione estetica del trombettista scomparso. Si riascoltano così non solo i temi firmati da Tamburini - temi ripresi diverse volte nel corso di questi anni da colleghi musicisti e da alcuni suoi allievi nei loro dischi - ma anche le inflessioni del suo stile. È una sorta di riflesso condizionato che coinvolge sia in chi esegue che in chi ascolta: una connessione con la musica pensata e suonata dal trombettista durante la sua carriera, con i riferimenti utilizzati via via negli anni.
Un omaggio, quindi, al musicista e alla persona, al collega al maestro e all'amico. Dieci brani suonati con slancio fino alla conclusione, emotiva ed essenziale, affidata alle voci e al battito di mani del coro finale di Aerei di Carta.

Segui Fabio Ciminiera su Twitter: @fabiociminiera
 
Banner
Banner
Banner