Greg Burk Expanding Trio - Message In The Clouds PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Ciminiera   
Giovedì 26 Novembre 2020 00:00


Greg Burk Expanding Trio - Message In The Clouds

Tonos Records - TNS 005 - 2020

Greg Burk: pianoforte
Stefano Senni: contrabbasso
Enzo Carpentieri: batteria


Un percorso musicale vario, gestito però con rigore e con l'intenzione di trovare un equilibrio creativo. Message in the Clouds contiene nove temi composti da Greg Burk e affidati all'Expanding Trio, trio formato dal pianista insieme a Stefano Senni ed Enzo Carpentieri: nove temi attraversati da suggestioni e riferimenti diversi, nove temi interpretati in un contesto totalmente acustico.
Nel corso della loro carriera, Burk, Senni e Carpentieri si sono confrontati tanto con i repertori più riconducibili al mainstream che con i contesti più vicini alle avanguardie; allo stesso modo, le loro collaborazioni li hanno messi a contatto con musicisti diversi per estrazione, età, intenzioni e visioni estetiche. In maniera del tutto naturale, l'Expanding Trio sviluppa nella sua voce gli stessi tratti e li applica di volta in volta ai singoli brani. Le composizioni affrontate dal trio passano dalla forma canzone di Peace for Vanessa alle atmosfere austere di Message in the Clouds, congiungono riff articolati e robusti con aperture melodiche più delicate. Passaggi informali, tirate progressive e trascinanti, riflessioni intime e liriche si alternano in una successione sempre controllata e coerente e capace di dare spazio alle interazioni tra Burk, Senni e Carpentieri: i brani presenti in Message in the Clouds offrono quindi al trio il terreno per sfide ogni volta differenti, disegnano scenari utili per mettere in luce le diverse caratteristiche dei singoli interpreti e del trio nel suo complesso.
L'Expanding Trio arriva con Message in the Clouds al secondo lavoro - dopo Deep Blue Sky del 2016 - e dopo numerosi concerti tenuti insieme in Italia e all'estero. Un trio rodato, pronto a misurarsi con i fili tracciati nella storia del jazz e, in particolare, con le evoluzioni del piano trio utilizzando una miscela ben calibrata di rispetto e personalità. Burk, ad esempio, rilegge la tradizione pianistica del jazz attraverso uno studio sempre propositivo, un dialogo con le soluzioni proposte dei grandi maestri del pianoforte dal quale possa emergere la natura del proprio stile e della sintesi costruita nel suo percorso musicale. È questo l'atteggiamento che il trio porta in tutti i brani e con cui costruisce la sua cifra stilistica nelle diverse direzioni musicali affrontate nel disco.

Segui Fabio Ciminiera su Twitter: @fabiociminiera
 
Banner
Banner
Banner