Stefano Travaglini - Monk Stampa
Scritto da Fabio Ciminiera   
Martedì 31 Marzo 2020 00:00


Stefano Travaglini - Monk

Notami Jazz - NJ1031 - 2020

Stefano Travaglini: pianoforte

"Quindici riflessioni al pianoforte" recita il sottotitolo scelto da Stefano Travaglini per questo suo nuovo lavoro: quindici tra i più celebri, importanti e frequentati temi composti da Thelonious Monk vengono rivisitati in maniera profonda, secondo la pratica del piano solo e con un gesto che unisce visione classica e improvvisazione.
Travaglini attraversa i brani per andare alla ricerca degli elementi più essenziali contenuti in essi: una volta raggiunto questo risultato, inizia il suo lavorio paziente con calma e pacata determinazione e riutilizza le strutture e le melodie come sonate, preludi e notturni sulle quali poi improvvisare a sua volta. Travaglini sposta così il materiale nel suo terreno di esplorazione pianistica preferito ma lascia sempre riconoscibile il passo monkiano, la natura intima dei vari brani: un approccio del tutto personale in equilibrio tra suggestioni diverse, tra sperimentazioni contemporanee e rigore strettamente acustico, tra la capacità di seguire l'istinto e le ispirazioni del momento e il disegno complessivo presente nell'idea di partenza. Un equilibrio che permette di trovare la sintesi tra espressioni delicate e frasi perentorie, tra solidità e dolcezza: un equilibrio sottile, rimesso sempre in discussione da Travaglini e, proprio per questo, vivido e fertile, una dimensione creativa e attenta, allo stesso tempo, alle motivazioni stilistiche dell'originale, alla sua storia e alla sua "firma".
L'appartenenza monkiana di questi temi, infatti, emerge sempre cristallina e, grazie a questa specifica caratteristica, Travaglini riesce a dare corpo e sostanza al percorso compiuto nel manipolare e nel trasformare il materiale e ci conduce nel suo mondo pianistico per mezzo delle riflessioni scaturite a partire dagli originali.

Segui Fabio Ciminiera su Twitter: @fabiociminiera