Giancarlo Schiaffini & Sergio Armaroli - Deconstructing Monk in Africa PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Mercoledì 13 Ottobre 2021 00:00


Giancarlo Schiaffini & Sergio Armaroli - Deconstructing Monk in Africa

Dodicilune Dischi - ED502 - 2021


Giancarlo Schiaffini: trombone
Sergio Armaroli: balafon cromatico, water drum, calebasse, talking drum, mbira, shakers, bull-roarer, percussioni


Il blues, quello profondo che pervade le opere di Monk, al centro della narrazione del duo Schiaffini/Armaroli. Partono da li i due musicisti e lo miscelano con i ritmi della Costa d'Avorio e le varianti digitali dei campionatori elettronici. Il loro è un gioco di contrasti timbrici e un muoversi leggero tra composizioni scritte e derive improvvisate. Ne scaturisce una musica carica e ricca di colori, sfumature, spigoli monkiani, arcobaleni timbrici, varianti tematiche, ieratiche progressioni e una ludica circolarità africana. Il trombone di Schiaffini, lontano, profondo, scuro e misterioso nel suo ribollire lavico e libero vociare, aggredisce famelico le note spingendole contro le percussioni primitive, e gioiosamente innocenti di Armaroli. Monk e le sue composizioni, la madre Africa, la tradizione musicale europea e l'avanguardia sono felicemente rappresentati in questo splendido disco di Jazz!

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner