Francesco Negro Trio - Sospese Visioni PDF Stampa E-mail
Scritto da Flavio Caprera   
Lunedì 23 Gennaio 2023 00:00


Francesco Negro Trio - Sospese Visioni

Dodicilune Dischi - 2022


Francesco Negro: pianoforte
Igor Legari: contrabbasso
Ermanno Baron: batteria


"Sospese Visioni" è il terzo disco del Francesco Negro Trio. Nel senso che Negro/Legari/Baron sono una formazione ormai collaudata da tempo e che accomuna musicisti che gravitano nel jazz e attorno ad esso. Assieme condividono un'idea ben precisa di musica, comunicazione, spiritualità, avanguardia, suono e tempo. Questo ultimo disco del virtuoso pianista pugliese lo vede artefice di sette degli otto brani contenuti in esso. La cover è quel capolavoro assoluto che è Ida Lupino di Carla Bley. Brano che ha "devastato" la vita adolescenziale del pianista e che in questo lavoro ne da una versione lirica e personale a chiusura del cd. Il disco si apre con Rifugio nel tempo, una sorta di positiva ossessione dell'autore, che ne da una visione densa e d'impatto ritmico la cui tensione poi si scioglie e si dirada nel suo essere. La title track, che arriva dopo, ha un andamento più riflessivo, la musica segue i silenzi e viceversa, mentre il pianoforte avanza seguendo una linea melodica che lega i singoli momenti della composizione. Più movimentato è Lungo il sentiero dell'Est, dove un tema suggerito apre la strada alla pura improvvisazione, tra percorsi spigolosi e angoli acuti. Frammento IV e Frammento V riprendono momenti già pubblicati in precedenza, nelle prime parti, e che qui trovano un nuovo sviluppo attraverso una timbrica estremizzata che si fa spazio in un contesto astratto e rumoroso. Il Sognatore si apre con una immagine onirica disegnata dall'archetto del contrabbasso. In seguito il piano procede quasi smarrito, a tentoni, prima di ritrovare la direzione e ricostituirsi tematicamente con il contrabbasso. La ballad Risonanze restituisce serenità ritmica e timbrica ponendo il pianoforte in primo piano, strumento che Negro sa usare e far suonare molto bene. Consigliato!

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera
 
Banner
Banner
Banner