Hermon Mehari/Alessandro Lanzoni - Arc Fiction Stampa
Scritto da Flavio Caprera   
Domenica 10 Luglio 2022 00:00


Hermon Mehari/Alessandro Lanzoni - Arc Fiction

MIRR - 2021


Alessandro Lanzoni: pianoforte
Hermon Mehari: tromba


Arc Fiction è l'incontro tra due talenti internazionali: lo statunitense Hermon Mehari e l'italiano Alessandro Lanzoni. Arc Fiction è un disco dove la creatività, l'improvvisazione e l'interplay s'incontrano per dar vita a quarantaquattro minuti di contemporary jazz di alto livello, fascinoso e artisticamente stimolante. I due musicisti non fanno altro che inseguirsi a vicenda attraverso micro particelle di suono che danno inizio e compongono ogni singolo brano. Non importa chi per primo da inizio a questa danza di suoni che nota dopo nota si trasformano attraverso l'improvvisazione in parti di un unico concerto. Melodia e dinamismo vanno a braccetto rendendo il disco, al suo interno, un condensato di intimo lirismo. End of the Conqueror è il brano che meglio incarna la tensione poetico-melodica che anima i due musicisti e si apre dopo le note della splendida Savannah. B/Bb si apre con un dialogo serrato fatto di poche note tra tromba e pianoforte, inaugurando una sequela di pezzi incisivi e movimentati come Dance Cathartic, Reprise in Catharsis (brano alquanto irrequieto), Volver (mesto e blueseggiante), Peyote (breve e stralunato), Fabric (con una struttura che ricorda i racconti di Italo Calvino). Arc Fiction volge al termine con il free di Boston Kreme, una impressionante versione di Donna Lee, unico brano ripreso dai due musicisti dal altri repertori, e la umbratile Penombra.

Segui Flavio Caprera su Twitter: @flaviocaprera