Summertime in Jazz Stampa
Scritto da Jazz Convention News   
Mercoledì 29 Giugno 2022 00:00


Summertime in Jazz

Summertime in Jazz

Riparte il 12 luglio e termina l'11 agosto Summertime in Jazz, la manifestazione musicale itinerante ideata e organizzata dal Piacenza Jazz Club che porta la grande musica nelle valli piacentine del Trebbia e dell'Arda, quest'anno alla sua nona edizione.

Quindici i concerti in tutto. Ben dodici quelli della rassegna principale più altri tre inseriti nella collaterale “Jazz SummerWine”, in collaborazione con alcune pregiate cantine del territorio.

Il programma che si snoda nell'arco di un mese è assai fitto e variegato e offre tantissimi punti di interesse, così come sono vari e diversi i luoghi che ospiteranno la rassegna, ciascuno bello a modo suo, per qualche caratteristica peculiare che sia storica, artistica, naturalistica o enogastronomica. Tra tanti appuntamenti sicuramente spicca qualche nome particolare per una questione di maggior notorietà, tra cui quello di Fabio Concato (già esaurito nel giro di due giorni dal momento in cui si sono aperte le prenotazioni) in un nuovo tour con il gruppo dei giovani “Carovana Tabù”, per il concerto di anteprima nello splendido cortile del Complesso di Santa Chiara da poco riaperto al pubblico. Di altrettanto grande richiamo figura inoltre l'appuntamento a Rivergaro che ospiterà Tullio De Piscopo, mitico batterista, cantautore e percussionista a tutto campo, accompagnato da un quartetto d'eccezione per un concerto dalle sonorità jazz e blues. Ma non saranno da meno anche gli altri artisti, proposti in luoghi suggestivi delle valli più iconiche del piacentino, in cui gli spettatori, oltre all'ottima musica, potranno contemporaneamente godere delle bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche.

Tutte riconfermate dallo scorso anno le tappe di questo viaggio in musica, tranne purtroppo quella di Cerignale, che però si spera di riuscire a recuperare dall'anno venturo, ma la novità più interessante riguarda una nuovissima location con cui l'organizzazione si è trovata subito in grande sintonia e che per certo incontrerà il favore di tanto pubblico. Si tratta di un anfiteatro naturale che affaccia sulla Pietra Perduca e situato a Termine Grosso, nel comune di Travo e progettato dal collettivo Organico Perduca come una dei punti salienti di un lavoro di recupero che vuole unire cultura e natura in uno spazio a dir poco spettacolare.

Summertime in Jazz, voluta dalla sua nascita dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, è realizzata grazie al sostegno fondamentale di quest'ultima, ente da sempre vicino alle realtà più dinamiche e creative del territorio e che ha creduto fin da subito nelle proposte del Piacenza Jazz Club. La manifestazione si avvale inoltre del contributo della Regione Emilia-Romagna e del prezioso supporto di “Trebbia Shire”, del Centro di Lettura di Rivergaro, di “Organico Perduca” e dei Comuni e Proloco coinvolti.

Scorrendo il programma più da vicino, per la Val Trebbia è stata confermata per il secondo anno consecutivo l'affascinante villa del Country Club di Croara grazie alla collaborazione con l'associazione Trebbia Shire che vedrà sul palco giovedì 14 luglio il quintetto di Daniele Comoglio, sassofonista in tour con il suo nuovo album fresco di stampa dal titolo “Travelling”. Per un luogo di forte suggestione come il Teatro Organico, l'ideale è essere accompagnati dal suono di due violoncellisti tanto anticonvenzionali quanto bravi come i Guerzoncellos, venerdì 22 luglio. A Travo mercoledì 27 luglio andrà in scena la trascinante marchin' band di dodici elementi dei Bandakadabra, che non si limiteranno a suonare sul palco ma, come a loro più congeniale, inizieranno lo spettacolo muovendosi tra le vie del paese, coinvolgendo così allo stesso modo i passanti così come gli ignari avventori dei vari bar, pub e ristoranti. Immancabile anche il concerto domenica 31 luglio alle ore 18:00 sulla Pietra Perduca, che unisce la bellezza della musica dello Swing-me Trio (voce, chitarra e contrabbasso) a quella dell'incredibile panorama che si può godere dalla sua sommità. Come anticipato a Rivergaro il 2 agosto sarà Tullio De Piscopo a farla da padrone.

Le serate in Val d'Arda cominciano mercoledì 20 luglio con il divertentissimo gruppo dei Musica da Rispostiglio all'Antica Pieve di Vernasca: una formazione che unisce musica, intrattenimento e cabaret a livelli di altissimo professionismo. Tutta la sensualità e la sensibilità che può esprimere il Tango per il concerto a Morfasso di sabato 23 luglio del fisarmonicista Tiziano Chiapelli insieme al suo Meditango Ensemble, formato da tre archi e il sax di Gianni Azzali come ospite. Nella sontuosa piazza del Municipio di Castell'Arquato lunedì 25 luglio andrà in scena il progetto di rilettura delle più famose arie di Puccini del quartetto dell'armonicista Max De Aloe dal titolo “Puccini - Lirico incanto”. A Cortemaggiore venerdì 29 luglio a grande richiesta il concerto in grande stile del crooner Giuliano Ligabue insieme a tutta la sua Swing Band che, oltre al trio ritmico di pianoforte, basso e batteria, vede anche la presenza di quattro fiati. A Lugagnano domenica 7 agosto si esibirà il quartetto di musica dai toni gipsy dei Note Noire, composto da violino, fisarmonica, chitarra e contrabbasso, partito dalla ricerca delle musiche tradizionali europee per trovare lungo il percorso una sua peculiare voce e un suo stile. Infine nel gioiello del borgo di Vigoleno martedì 9 agosto suonerà il trio del fisarmonicista Vince Abbracciante, che porterà tutti i colori e i suoni della sua Puglia. Infatti il repertorio del trio è costituito in gran parte da composizioni originali che si ispirano a un immaginario sonoro fatto di Jazz, Tango, colonne sonore e folklore pugliese.

A corollario di questi concerti, sono riconfermati anche a grandissima richiesta i riusciti abbinamenti tra le degustazioni dei vini di alcune rinomate cantine piacentine con la musica di “Jazz SummerWine”. Tre gli appuntamenti, tutti in Val Trebbia: alle Cantine Poggiarello la musica del Last Organ Trio (21 luglio), il Gajè Gipsy Swing alle Cantine Bonelli (4 agosto) e il trio Djangophonie alla Cantina “La Stoppa” (11 agosto). Questi, gli unici appuntamenti che prevedono un ingresso a € 5 e la prenotazione.

Segui Jazz Convention su Twitter: @jazzconvention