Swiss Jazz: Christoph Irniger Pilgrim - Crosswinds PDF Stampa E-mail
Scritto da Aldo Del Noce   
Martedì 22 Gennaio 2019 00:00


Swiss Jazz: Christoph Irniger Pilgrim - Crosswinds

Intakt Records - CD 323 - 2019

Christoph Irniger: sax tenore
Dave Gisler: chitarra elettrica
Stefan Aeby: pianoforte
Raffaele Bossard: contrabbasso
Michi Stulz: batteria


Non s'arresta l'avventura, motivata e coerente, dell'organico a cinque capitanata dal sassofonista elvetico Christoph Irniger, pervenuta alla quarta espressione discografica (a partire da Mr Tongariro, del 2011) e operosa nel consolidare un sound strutturato, connesso a certe radici del neo-bop ma espanso verso l'attualità trans-gender, amministrato come elemento sia cosmetico che strutturale.
«La maggior parte della musica che scrivo per il momento fa riferimento alla dualità o alla pluralità nelle cose» introduce Christoph Irniger: «L'idea sarebbe di avere una storia o un contesto, e mostrare diversi percorsi o emozioni; alcuni pezzi sono scritti, altri liberamente improvvisati, ma sempre resi e dipinti come una canzone».
In linea con tali enunciati, dense d'sinteresse sortiscono le sospensioni metafisiche dell'introduttiva Big Wheel o della sospesa Miniature, e non meno le terse meditazioni in Luce oscura o C minor Improvisation, fino alle emozionali obliquità dell'eponima Crosswinds, tra i momenti di maggior strutturazione e fascino del lavoro.
Nei bilanci estetici dell'album spicca il sempre prezioso pianismo di Stefan Aeby, di grande discorsività e decisivo nel conferimento di carattere al complessivo soundscape (su cui convergono efficaci innesti rumoristici), cui contribuiscono con spirito avventuroso le corde elettriche del dotato Dave Gisler, rispondendo alle mai invasive indicazioni registiche del tenorista-leader Christoph Irniger, che amministra la presa di rischio stilistica ed orienta le progressioni immaginative del rodato quintetto, completato dal drumming assertivo ed elegante Michi Stulz e dalle cornici basse del sensibile Raffaele Bossard.
Solido il lirismo espresso dalla band, veicolato da passaggi d'alterno carattere, e comunque modellato su un interplay sottile e "sensitivo", come da attendersi da solisti di spessore quanto usi alla reciproca frequentazione e all'interscambio, anche in ricombinanti formazioni (tra cui le formule-trio di Dave Gisler o del medesimo Irniger), e così i cinque di Pilgrim alimentano e rinnovano con formule convincenti una progettualità formale con dignità di protagonismo tra quanto attualmente saliente nel parterre delle identità di spessore del nuovo, propositivo Euro-jazz.

Link correlati:
christophirniger.com/en/projects/pilgrim
Pagina Soundcloud: soundcloud.com/intaktrecords/sets/christoph-irniger-pilgrim-crosswinds
Christoph Irniger Pilgrim Youtube List: https://www.youtube.com/watch?list=PLFURwqgxrj8fi-mSvB7SGtfYo12JchkoL&v=rnibO9hAsGQ


Segui Jazz Convention su Twitter: @jazzconvention
 
Banner
Banner
Banner
Banner